Napoli in rimonta
Batosta Inter
Grande Roma
La Juve espugna S. Sito. Sotto a chi tocca !

Un bel Parma espugna il campo del Torino, in una bella partita e con un Gervinho in grande condizione e spauracchio per tante difese. Palla al piede e in velocità l’attaccante del Parma ha messo in difficoltà i granata è solo dopo 10 minuti porta in vantaggio la sua squadra. Il raddoppio arriva con Inglese mentre per il Torino accorcia Baselli sempre nel primo tempo. La ripresa continua sulla scia del primo tempo con un Parma pericoloso appena prende palla e lancia i suoi attaccanti. Nel pomeriggio pareggio tra Spal e Cagliari per 2-2 con uno spettacolare gol di Petagna, ma il Cagliari rimonta il doppio svantaggio con il solito Pavoletti e Jonita. Pareggio di. 1-1 nell’anticipo di venerdì tra Frosinone e Fiorentina.
Il Napoli a Genova contro i grifoni va sotto con un gol di Kouame’ e nonostante il forcing napoletano nel primo tempo non riesce a metterla dentro. Il secondo è evidenziato dalla pioggia battente che interrompe la partita per 15 minuti circa e alla ripresa Fabian Ruiz pareggia i conti dopo vari tentativi. Le difficoltà
del campo penalizza il Genoa perché quando va in attacco la palla viene rallentata dal terreno onzuppato mentre dall’altro lato la situazione è diversa. Un’autogol porta il vantaggio Napoli e in situazioni Var, l’arbitro convalida il gol e decide una partita penalizzata da un campo al limite della praticabilita’.
L’ Atalanta mette subito in chiaro le proprie intenzioni contro l’Inter. Partono a tamburo battente i bergamaschi e impegnano sin da subito Handanovic con due interventi miracoloso. Da lì in poi i ragazzi di Gasperini mettono in ginocchio gli ospiti con in pesante 4-1 senza repliche e senza storia. Poco da recriminare per Spalletti che lascia il secondo posto in classifica e deve rivedere e capire se veramente può ambire al titolo di anti-Juve.
La Roma contro la Samp deve ripartire e tentare una continuità che ha smarrito nonostante sia partita male all’inizio trova il gol con Cristante dopo 20 minuti e nella ripresa colpisce con El Shaarawy(2) e Schick per il 4-2 finale. Pareggio di 1-1 fra Sassuolo e Lazio.
Il biglietto match si gioca a San Siro tra Milan e Juventus in uno stadio tutto esaurito specialmente quando scende in campo la Signora e gara che inizia con ritmi blandi e mantiene in linea di massima l’andamento di controllo specialmente per la Juve che non spinge più di tanto e mantiene la gara nella calma e gestione fino a quando Mario con un gol di testa si alza in cielo per prendere un cross dall’altra parte del campo di Alex. Il raddoppio avviene con CR7 che riprende una parata di Donnarumma e insacca sotto la traversa. Il nervosismo gioca brutti scherzi per Higuain che nervosamente si scaglia contro l’arbitro che prima l’ammonisce e dopo l’insistenza dell’attaccante tira fuori il rosso, mandando in escandescenza l’ex bianconero che sentiva la partita e voleva dare il suo contributo soprattutto quando ha avuto l’occasione su calcio di rigore assegnato al Milan e parato da Sczesny, mandando il tiro sul palo. Controllo e gestione ma il Milan di una volta purtroppo per i tifosi, era un’altra cosa….

Antonio David

Rispondi