Ha confessato dopo il lungo interrogatorio il giovane romeno di 16 anni fermato dai carabinieri per l’omicidio di Aid Abdellah, francese di 56 anni, ucciso domenica notte e trovato morto sotto i portici di piazza Ungheria a Palermo. Ha detto al pm del tribunale per i minorenni di avere colpito con un spranga la vittima spiegando però che non voleva ucciderlo. Lo ha colpito per prendere qualche decina di euro che l’uomo teneva nel portafoglio. Forse ha preso anche il cellulare.

 

fonte ansa

Rispondi