Dopo il ridicolo pianto della Fornero, è ora la Bonino a lacrimare. L’ala destra liberista e l’ala sinistra libertaria sono sempre più simili. Sempre più unite nella riduzione del mondo al piano liscio del mercato deregolamentato, con annesso sfruttamento disumano del lavoro.

 

fonte diegofusaro,com

Rispondi