Il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, ha incontrato i sindaci dell’Etna colpiti dal terremoto. Musumeci, tra l’altro, ha affermato: “Dobbiamo abituarci al rischio sismico. Bisogna superare le inadempienze sulla sicurezza di molti comuni. La Giunta chiederà lo stato di emergenza: serviranno per i primi interventi 6-7 milioni di euro”.
Ed il vice presidente del Consiglio, Luigi Di Maio, appena giunto a Fleri, frazione di Zafferana Etnea, tra le zone maggiormente danneggiate dal terremoto di Santo Stefano, ha annunciato: “Domani sarà dichiarato lo stato di emergenza e saranno stanziate le risorse necessarie per dare supporto ai sindaci e alle autorità locali e aiutare le famiglie. Grazie alla Protezione civile e alle autorità locali per il lavoro fatto. Rafforzeremo il sistema anti-sciacallaggio in modo da rassicurare chi la notte scorsa ha dormito in auto e non in albergo”.

Rispondi