juve – Samp per continuare la scia di risultati positivi per i campioni d’Italia e continuare il cammino Samp che sta andando oltre le aspettative. Perin prende il posto all’ultimo minuto di Sczesny a causa di un risentimento muscolare e Bonucci che si accomodare giustamente in panchina viste le ultime prestazioni per far posto a Rugani. Inizia bene il match dopo due minuti con la prima palla del fenomeno che la trasforma in gol dopo aver fatto il suo solito gioco di palla al rientro. Con il passar del tempo sembra quella partita che la juve attacca e alla prima occasione la Samp possa segnare ma il gioco dei bianconeri sovrasta la sterile partita dei blucerchiati dell’inizio. Continui attacchi con un CR7 in partita e un Dybala diverso dalle altre partite. Si rivede la Samp alla mezz’ora con un buon giro palla e un Quagliarella che ha trovato un osso duro quest’oggi. Ma, il fato vuole che la Var veda un rigore per la Samp che Quagliarella trasforma centralmente. Da qui cambia la partita con gli ospiti che prendono fiato e speranza, con cartellini che iniziano a sventolare per entrambe le squadre e con un primo tempo che finisce sul pari. Il secondo riparte con una bella parata di Audero su tiro di Matuidi e partita più interessante e con un missile terra aria di Ronaldo (111 km/h)  che para ancora Audero e mette sulla traversa. Forcing bianconero e portiere blucerchiato migliore in campo ma si deve arrendere al rigore di Ronaldo dato ai bianconeri per fallo di mano in area blucerchiata. Entrano Berna e Douglas per un Juve che vuole chiudere la partita.  Bene De Sciglio, Ronaldo e Audero per la Samp, male Emre Can. Al ’91 la Var annulla un gol splendido di Saponara per un suo fuorigioco di rientro. La. Juve non ha saputo o potuto chiudere  chiudere la partita e se il VAR non fosse intervenuto a fine partita, i bianconeri potevano incorrere al secondo pareggio consecutivo. Comunque ottima Samp ove si vede l’organizzazione di gioco di Giampaolo.

C’è l’Atalanta di Gasperini, e si vede il buon periodo dei bergamaschi che a Reggio Emilia hanno chiuso la partita con un risultato tennistico.

Lazio- Torino vede il vantaggio dei granata su rigore con Belotti che la mette dentro alla fine del primo tempo e trna a segnare il sogno dei desideri dei top club europei, quel Sergei che si è spento in questa prima parte di campionato. Chevo – Frosinone 1-0 vede il Jack (Giaccherini ) mettere il punto su punizione.L’Udinese batta il Cagliari 2-0 e. l’Inter vince ad Empoli con un gol di Keita. La Roma a Parma torna a vincere , e lo fa con un 2-0 con una buona prova di maturità e ripresa. Il Napoli vince di misura e non facilmente con un Bologna rinvigorito e speranzoso di fare bene , infatti sino all’ultimo ha spertato di portare a casa un punto ma Mertens ha dato la mazzata finale del 3-2. Il Milan vince la sua battaglia con la Spal dopo essere andata sotto e, rivive il fato di Higuain che ritrova la via del gol.

Ora tutti in ferie si torna tra due settimane. Buon Anno a tutti !

Antonio David

Rispondi