Si è svolta nell’istituto di medicina legale di Palermo l’autopsia sui resti carbonizzati dell’uomo che ieri sono stati trovati nella zona di Piano dei Rizzi, a Salemi, all’interno di una Mercedes classe C, anch’essa completamente bruciata. L’auto è di proprietà di Francesco Ciaravolo, di 48 anni, un piccolo imprenditore di Salemi che il 28 dicembre scorso non si è presentato nella chiesa di Castelvetrano dove avrebbe dovuto sposarsi. Nel corso dell’esame autoptico è stato estratto il Dna al fine di identificare con certezza la vittima. I Carabinieri del Comando provinciale di Trapani e della Compagnia di Mazara del Vallo, che indagano coordinati dalla Procura della Repubblica di Marsala, sospettano che la vittima possa essere il proprietario del veicolo, e di cui non si hanno più notizie da alcuni giorni. L’autopsia dovrà inoltre stabilire anche se si sia trattato di un omicidio oppure di un suicidio.

Rispondi