Si esprime grande preoccupazione in merito al perpetuarsi del blocco dei lavori che interessano la SS640 Agrigento-Caltanissetta e la SS121 Palermo-Agrigento,  entrambi gestiti dalla CMC.

La crisi aziendale della cooperativa ravennate, oltre ad avere determinato il blocco dei lavori in queste fondamentali opere, mette a rischio anche il loro completamento, determinando gravissimi danni al tessuto economico e sociale delle nostre comunità, già lese da atavici ed intollerabili ritardi infrastrutturali, oltre a poter costituire, come denunciano i sindacati,  se la situazione non dovesse risolversi positivamente, “un ennesimo disastro occupazionale” in un territorio già colpito da una profonda crisi economica.

Tutte le comunità locali, sopratutto quelle che sono territorialmente interessate al completamento di questi fondamentali assi viari e che non sono più disposte ad essere mortificate nel loro diritto allo sviluppo sociale ed economico, devono intervenire con forza, chiedendo l’immediato intervento del Ministro delle Infrastrutture Toninelli affinché metta in atto tutte le azioni necessarie per determinare la prosecuzione dei lavori e il celere completamento delle opere.

Il Presidente del Consiglio Comunale di Canicattì

Avv. Alberto Tedesco

Rispondi