Nel visitare la mostra di Giko ad Agrigento, al palazzo Filippini, intitolata “Le grida silenziose”, sul tema delle tragedie dei migranti in mare, il cardinale Francesco Montenegro, nell’ambito delle polemiche che insorgono sempre più violente intorno al tema dell’accoglienza e dell’integrazione, si è riferito al recente caso di Claudio Baglioni, il cantautore adesso direttore artistico di Sanremo nell’occhio del ciclone mediatico per le sue critiche alle politiche migratorie del governo. E le parole del cardinale Montenegro sono state: “Le storie di sofferenza ci stanno dividendo fra noi. E’ triste vedere che manifestare il proprio pensiero ha come risposta l’insulto di chi non la pensa come te. Quando ci sono i problemi che riguardano gli uomini, nonostante i pareri diversi, dovremmo essere capaci di dialogare per trovare una soluzione. Davanti a questa realtà non possiamo chiudere gli occhi, nessuno può dire questa storia non mi interessa. Anche se non mi dovesse piacere mi interessa perché mi interroga, perché dove c’è un uomo che soffre io non posso voltare le spalle”.

Rispondi