L’ex sindaco di Montelepre, in provincia di Palermo, Giacomo Tinervia, 60 anni, si è presentato spontaneamente al carcere Pagliarelli di Palermo per scontare la condanna a 6 anni e 10 mesi di reclusione, resa definitiva dal rigetto del ricorso da parte della Cassazione. Tinerva è stato imputato di concorso in estorsione aggravata e induzione indebita a dare o promettere utilità. E’ stato assolto in primo grado al processo antimafia cosiddetto “Nuovo Mandamento” dall’ipotesi di reato che avesse preteso soldi da un imprenditore impegnato a ristrutturare la palestra comunale, assurgendo a tramite con le cosche locali. Poi in Appello è stato condannato.

Rispondi