La Procura della Repubblica di Palermo ha chiesto al giudice per le indagini preliminari del Tribunale l’archiviazione del fascicolo d’indagine per la scomparsa, il 3 agosto 2007, degli imprenditori Antonio, 47 anni, e Stefano Maiorana, di 22 anni, padre e figlio. Gli inquirenti ritengono di non avere gli elementi sufficienti per sostenere in un processo l’accusa di omicidio a carico del costruttore Paolo Alamia e dell’imprenditore Giuseppe Di Maggio. La richiesta di archiviazione è stata notificata anche a Rossella Accardo, ex moglie di Antonio Maiorana, che un anno e mezzo dopo la scomparsa dei congiunti ha perso anche l’altro figlio, Marco, morto suicida.

Rispondi