Il gup di Caltanissetta, Graziella Luparello, ha respinto la richiesta di costituzione di parte civile avanzata la scorsa udienza, da coloro che (già ammessi per alcuni capi di imputazione) avevano chiesto di essere ammessi anche per il capo di imputazione relativo all’associazione a delinquere finalizzata a “commettere più delitti contro la pubblica amministrazione e di accesso abusivo a sistema informatico”. La richiesta era stata avanzata nell’ambito del processo che si celebra a Caltanissetta con il rito abbreviato, nei confronti dell’ex leader di Confindustria Antonello Montante e di altri cinque imputati. Intanto, nell’udienza di questa mattina, sono state presentate altre due richieste di parte civile. Ad avanzarle sono stati gli avvocati Salvatore Iacuzzo e Gioacchino Genchi, ex poliziotto. Il processo, ancora nella fase istruttoria, riprendera’ il 31 gennaio. Sulla prosecuzione delle altre udienze pende la decisione della sesta sezione della Cassazione che dovra’ decidere sul merito della richiesta di rimessione del processo presentata dai legali di Antonello Montante, gli avvocati Carlo Taormina e Giuseppe Panepinto. (AGI)

Rispondi