Le segreterie provinciali di Agrigento di Cgil, Cisl e Uil di categoria, tramite i rispettivi dirigenti sindacali Cipolla, Sessa e Sammartino, hanno comunicato al prefetto di Agrigento, Caputo, lo stato di agitazione dei lavoratori della società Hydortecne, partecipata e controllata dalla società Girgenti Acque. Cipolla, Sessa e Sammartino spiegano: “I lavoratori si sono riuniti in assemblea, e, nel corso della riunione, è emerso profonda preoccupazione sul futuro lavorativo. Si tratta di circa 150 dipendenti, le cui attività sono essenziali, vitali ed indispensabili per il regolare svolgimento della gestione del servizio idrico. Chiediamo al prefetto l’istituzione di un tavolo in presenza dei commissari di Girgenti Acque e dell’Ati, per risolvere la vertenza e scongiurare inevitabili azioni di conseguenza”.

Rispondi