Il primo giugno del 2004, in provincia di Caltanissetta, in territorio di Butera, in contrada Desusino, è stato ucciso a colpi di pistola l’imprenditore edile di Licata, Francesco Ritrovato, 55 anni. Adesso la Cassazione ha confermato la condanna all’ergastolo a carico del presunto capomafia di Riesi, Francesco Cammarata, e di Gaetano Cammarata, anche lui di Riesi. E’ già definitiva, perchè non impugnata in Appello, la condanna a 14 anni di reclusione a carico del collaboratore di giustizia riesino, Giuseppe Toscano, che ha partecipato alle fasi preparatorie dell’omicidio.

Rispondi