Dalla manifestazione sovranista di Milano in vista delle elezioni europee del 26 maggio, il leader della Lega Matteo Salvini manda segnali di pace a Luigi Di Maio e al Movimento 5 Stelle“Questo governo ha fatto cose buone e farà altre cose buone perché la Lega è garanzia di stabilità e di futuro. La nostra parola vale. Non abbiamo tempo per beghe o le polemiche”. Parole inequivocabili e chiare da parte del vicepremier e ministro dell’Interno, dopo giorni di dure polemiche all’interno della maggioranza.

LA MANIFESTAZIONE DI MILANO – Sono stati decine di migliaia i simpatizzanti dei sovranisti che hanno riempito piazza Duomo a Milano, punto d’arrivo del corteo che si è snodato per le vie cittadine prima di arrivare nel ‘salotto della città’. Qui il vicepremier e leader leghista Matteo Salvini, i cui slogan elettorali sono stati rilanciati continuamente dagli schermi sul palco, ha chiuso la campagna elettorale assieme ad altriundici esponenti politici europei, tra cui Marine Le Pen. Tante le bandiere azzurre con tricolore e la scritta ‘Prima l’Italia’ che sventolavano vicino alla cattedrale assieme ai tradizionali vessilli della Lega e alle bandiere italiane. In piazza anche bandiere francesi e diversi militanti indossavano la t-shirt con l’effige del Ministro dell’Interno.

Fonte: Affari Italiani

Rispondi