La Guardia di Finanza ha arrestato Nicolò Ippolito, 65 anni, originario di Racalmuto, avvocato, presidente del Consorzio di diagnostica medica “Mediterraneo”, con sede legale a Palermo in via Pipitone Federico. Secondo le Fiamme Gialle e la Procura di Palermo, Ippolito avrebbe estorto 56mila euro ad un altro imprenditore come prezzo di un nulla osta legato all’attività di un laboratorio di cui l’imprenditore, presunta vittima dell’estorsione, è titolare. L’arresto di Ippolito è stato convalidato dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Palermo, Filippo Lo Presti, che ne ha disposto la custodia in carcere.

Rispondi