Ad Agrigento al palazzo di giustizia la pubblico ministero Alessandra Russo, a conclusione della requisitoria, ha chiesto al Tribunale 7 condanne nell’ambito del giudizio abbreviato su presunte irregolarità nella costruzione del porticciolo turistico a Licata, tra mancato pagamento degli oneri concessori al Comune per circa 7 milioni di euro, occupazione del Demanio e abusi edilizi vari. 1 anno e 8 mesi per Luigi Geraci, 75 anni, di Sommatino, imprenditore, titolare del progetto. 2 anni e 8 mesi per il dirigente comunale Vincenzo Ortega, 58 anni. 10 mesi per Andrea Occhipinti, 50 anni, dirigente comunale. 10 mesi per Giuseppa Amato, 60 anni, funzionaria comunale. E poi 2 mesi e 20 giorni di arresto ciascuno per Salvatore Geraci, 40 anni, figlio del costruttore Luigi Geraci, e per Paola Vizzini, 69 anni. E 2 mesi di arresto per Bartolo Consagra, 43 anni.

Rispondi