Un Municipio siciliano su tre è a rischio default. Trenta sono già in dissesto, molti altri in bilico

PALERMO – Se le uscite restano consistenti ma le entrate scarseggiano, i conti non tornano: è una semplice legge della matematica. La conoscono bene i trenta Comuni siciliani che a oggi stanno affrontando un dissesto finanziario. E che, purtroppo, potrebbero aumentare presto: secondo il “Rapporto Ca’ Foscari sui Comuni 2018” è, infatti, un Ente siciliano su tre a essere in serie criticità.

Le cause sono tante ma i molti problemi che gli Enti locali riscontrano nella riscossione dei tributi sono sicuramente in pole position. Se a ciò si aggiunge il fatto che i trasferimenti statali e regionali sono sempre più risicati e che, per contro, le spese di ordinaria amministrazione (personale compreso) continuano a costituire uno dei capitoli di bilancio più sostanzioso, il pranzo è servito.

A offrirci un quadro aggiornato delle condizioni finanziarie dei nostri Comuni è Stefano Campostrini, professore ordinario del Dipartimento di Economia dell’Università Ca’ Foscari di Venezia e responsabile della ricerca sulle finanze dei Comuni che ha portato al “Rapporto Ca’ Foscari sui Comuni” curato da Marcello Degni, magistrato della Corte dei Conti e anch’egli docente presso l’Ateneo veneziano.

Leggi su
Read more at https://qds.it/un-municipio-siciliano-su-tre-e-a-rischio-default-trenta-sono-gia-in-dissesto-molti-altri-in-bilico/#xzVPPwfzbcXzF5H2.99

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: