In attesa di capire quanti giorni di lavoro effettueranno i lavoratori Forestali del distretto 8 PA, oggi la CISL di Palermo -Trapani ha fatto visita nel cantieri Forestali della manutenzione di Polizzi Generosa ed esattamente presso il vivaio Piano Noci (foto Cisl). Adolfo Scotti sindacalista antincendio ha preso parte in questo giro sulle Madonie con obbiettivo finale quello di arrivare a Gangi nel suo tour su aggiornamenti e situazioni varie di cantiere. Temi odierno quello delle giornate lavorative attuali e situazione rimasta incerta fino ad oggi in quanto domani deve esserci un incontro tra i sindacati e i dirigenti azienda per capire i modi e i tempi attuali su come gestire le attuali giornate lavorative dei lavoratori 151,101,78 entro il limite del 31 luglio o meno.

Contatti telefonicamente on line e last-minute per capire ciò che si attendeva ma , decisione finale rimandata a domani, ultimo giorno di lavoro per alcuni operai che faranno ammenda di quello che purtroppo non si ha, non si vede e non si risolve.

Solite problematiche e tematiche che ripercorrono i problemi che si ripetono, con il sindacalista che tenta di racimolare o raddrizzare una barca alla deriva e problemi che non si risolvono come quello delle giornate aggiuntive e quelli che riguardano sempre le graduatorie uniche che penalizzano i lavoratori della manutenzione ma, su questo argomento lasciamo cadere un velo pietoso da chi ha deciso e gestito il tutto….

Qualsiasi sindacato che si presenti di tanto intanto nei cantieri ormai, sa bene che non avrà l’applauso o meriti in genere visto che tutto ormai viene riferito dopo aver preso atto che qualcuno dall’alto, ha già preso posizione su tutto il sistema e questo, per i lavoratori rimane la pietra tombale sulla veridicità che i lavoratori nutrono sui sindacati. Altro tema che i rappresentanti dei lavoratori propongono alla nausea è quello delle giornate aggiuntive nei comuni , dopo l’avallo avuto dai sindaci che appoggiano il tutto a costo zero ma, obiettivo attualmente ripartito solo ai lavoratori antincendio che si accollano il tutto per completare le giornate prima o dopo campagna antincendio.

Indifferenza totale dei lavoratori ai soliti discorsi visto i risultati e obiettivi che solo loro notano a favore di Tizio sfavorendo Caio,dunque verso chi dovrebbe dire e dare notizie e/o battere i pugni ma, purtroppo la realtà rimane vigile e costante solo per i Forestali che prendono atto che anno dopo anno la situazione non cambia e, non basta aggrapparsi al fatto di aver firmato un contratto dopo 15 anni circa e vantarsi di aver fatto chissà che cosa …. e, visto che loro sono pagati per difendere il popolo e non per raccontare ciò che i lavoratori non vogliono sentire !

Antonio David

Rispondi