location_on

AGRIGENTO  

“Nel 2017 Mareamico ha attenzionato il ponte Morandi e ha trovato delle cose molto strane, quasi tutti i piloni sono interessati da processi degenerativi. Vi sono danni così seri che sono stati stimati trenta milioni di euro per la manutenzione straordinaria. Il ponte sta molto male. Andare a spendere questi soldi per un cadavere, è una follia. Il ponte è stato chiuso a marzo 2017 e ad oggi di concreto non c’è nulla, il progetto doveva partire a maggio. Con la stessa cifra, progetti paralleli propongono di abbattere il ponte, ridando splendore alla valle”. Queste le parole di Claudio Lombardo, dell’associazione Mareamico.
Video di Alessio Tricani

Rispondi