A Palermo si è svolta al mattino di oggi la cerimonia di commemorazione delle vittime della strage di via Pipitone Federico, il 29 luglio 1983, quando furono uccisi da una carica di tritolo il giudice Rocco Chinnici, i carabinieri della scorta Mario Trapassi e Salvatore Bartolotta, e il portiere dell’edificio in cui abitava il magistrato, Stefano Li Sacchi. Autorità civili e militari hanno partecipato alla commemorazione nel luogo della strage, dove sono state deposte corone di fiori. Presenti anche un gruppo di giovani dell’associazione Libera, i figli di Chinnici, Caterina, europarlamentare del Partito Democratico, e Giovanni, presidente della Fondazione che porta il nome del padre.

Rispondi