Proseguono le ricerche del narese Carlo Paolo Bracco dopo l’annegamento a Roma

Incidente a Roma, nel lago Castelgandolfo, dove un uomo di 33 anni, Carlo Paolo Bracco, elettricista, originario di Naro, in provincia di Agrigento, e da tempo residente a Roma nel quartiere est di Caslteverde, è caduto in acqua ribaltandosi dal suo materassino matrimoniale. Alcuni testimoni lo hanno visto ribaltarsi, dimenarsi e sbracciare per chiedere aiuto. Le ricerche di Carlo Paolo Bracco, giunto in spiaggia con il fratello Tonino, a lavoro a Parma e in vacanza a Roma con la fidanzata Daiana, proseguono. L’anno scorso per individuare e recuperare la salma di Elnur Babayev, un turista azero di 29 anni, adagiata a 90 metri di profondità, occorsero quasi venti giorni di tempo. La sindaca di Naro, Maria Grazia Brandara, commenta: “In queste ore stiamo vivendo una tragedia. La scomparsa del nostro concittadino Carlo nel lago di Castelgandolfo ci fa molto male. Io e l’intera amministrazione ci stringiamo attorno al dolore della famiglia Bracco in questo difficile e maledetto momento. Ho avuto il piacere di conoscerlo e lo ricordo con tanto affetto per il suo garbo e per la sua gentilezza. Pregherò insieme ai miei concittadini”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: