La nave della ong spagnola, Open Arms, sotto sequestro preventivo da parte della Procura di Agrigento, dopo lo sbarco dei migranti a bordo, è ripartita da Lampedusa diretta a Porto Empedocle, dove è attesa nella serata di oggi. Secondo la Procura agrigentina, la permanenza della nave a Lampedusa avrebbe provocato problemi per i collegamenti aerei e con i traghetti di linea a causa della vicinanza del molo con l’aeroporto. La Open Arms poteva anche andare a Licata, come è accaduto in occasione di precedenti sequestri di navi di Ong. Poi è stata scelta Porto Empedocle.

Rispondi