L’associazione ambientalista MareAmico, coordinata da Claudio Lombardo, ha pubblicato sulla sua pagina Facebook delle fotografie appena scattate che testimoniano lo stato di incuria, complice la mancanza di controlli, che incombe a Scala dei Turchi. Claudio Lombardo afferma: “La Scala dei Turchi non merita ciò che vediamo lì ogni giorno: sembra di vivere in un circolo dantesco! Ombrelloni piantati nella marna, rifiuti, biciclette, tuffi dal promontorio e l’asportazione di pezzi di marna, per colpa di una vigilanza estremamente carente! Sappiamo che una ditta ha presentato al Comune di Realmonte un progetto per una seria guardiania dei luoghi, che effettuerebbe a titolo gratuito. Si proceda quindi in questa direzione, almeno fino alla conclusione della stagione estiva, per evitare ulteriori danni ai luoghi”.

Rispondi