La nave Mare Jonio della ong Mediterranea saving humans ha soccorso circa cento persone su un gommone alla deriva a largo della Libia. Tra i soccorsi vi sono 26 donne di cui almeno 8 incinte, 22 bambini di meno di 10 anni e almeno altri 6 minori. La stessa ong afferma: “Abbiamo individuato il loro gommone, sovraffollato, alla deriva e con un tubolare già sgonfio, con il nostro radar, e per fortuna siamo arrivati in tempo per portare soccorso. Le persone sono tutte al sicuro a bordo con noi, ci sono casi di ipotermia e alcune di loro hanno segni evidenti dei maltrattamenti e delle torture subite in Libia. Fuggono tutte dall’inferno. Restiamo ora in attesa di istruzioni dal centro di coordinamento marittimo italiano, cui ci siamo riferiti mentre ancora il salvataggio era in corso, in quanto nostro Centro di coordinamento marittimo di bandiera”. Nel frattempo è ancora in stallo la nave Eleonore della ong tedesca Lifeline, con 101 migranti a bordo. Ieri il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha firmato il decreto di divieto all’ingresso per la nave.

Rispondi