pubblichiamo la seguente “richiesta rettifica notizia del 29/06/2018 Snals” in merito all’articolo che troverete a questo link “pensioni-gonfiate-per-due-sindacalisti-dello-snals-insegnanti-indagati-sequestro-da-115-mila-euro/”

Avv. Mariella Pensabene e Giovanni Provenzani
 
In merito alla notizia riportata, in data 29.06 u.s., dalle principali testate giornalistiche, tra cui la destinataria della presente nota, relativa al procedimento penale a carico dell’attuale Segretario Provinciale dello SNALS di Palermo, Prof. Giovanni Di Pisa, e dell’ex Segretaria Provinciale vicaria, Prof.ssa Agata Del Vecchio, si comunica che la stessa Procura della Repubblica (che aveva avviato il procedimento a seguito di un’operazione denominata “pensioni sicure”, svolta dalla Guardia Finanza di Palermo), ha chiesto l’archiviazione nei confronti degli indagati.
Il Giudice per le Indagini Preliminari in data 05.10.2018, anche sulla scorta della documentazione prodotta in sede di riesame dalla difesa del Prof. Di Pisa, assistito dagli Avv.ti Mariella Pensabene e Giovanni Provenzani, ha accolto tale richiesta ed ha disposto l’archiviazione del procedimento.
I legali del Di Pisa hanno, infatti, chiarito che i meccanismi applicativi della Legge Treu, legittimano l’operato dei sindacalisti dello SNALS di Palermo in materia di retribuzione aggiuntiva, così dimostrando l’assoluta inesistenza di artifici e raggiri a danno dello Stato.

Rispondi