Un centinaio di passeggeri, che ieri mattina si sono presentati all’aeroporto internazionale di Malta per imbarcarsi alle ore 5:30 per Palermo, sono arrivati a destinazione soltanto 18 ore dopo. A causare il ritardo da record su una tratta di appena 45 minuti di volo, secondo la compagnia aerea – che si è scusata su Twitter – è stata la coincidenza di due aerei a terra per guasti tecnici (di cui uno perché colpito da un fulmine) e di un “picco di malattie” nel personale di volo. I passeggeri sono stati bistrattati per ore senza indicazioni sul destino del loro volo. Il ritardo sul Malta-Palermo, che è partito soltanto ieri sera alle 22:51 ed è arrivato alle 23:34, si è poi riflesso sui passeggeri del volo di ritorno a Malta.

Rispondi