Ad Agrigento l’acqua 24 ore su 24 non è stata mai distribuita perché scarseggia: due o tre turni alla settimana. Le bollette idriche a carico dei cittadini sono tra le più care d’Italia. Ciò nonostante – come oggi segnala e rileva l’associazione ambientalista MareAmico – milioni di litri d’acqua si perdono in strada, e a nessuno importa nulla. Il coordinatore di MareAmico, Claudio Lombardo, afferma: “Ad Agrigento, dove l’acqua corrente è una chimera e contemporaneamente ci sono le bollette più care d’Italia, da mesi si perdono per strada milioni di litri del prezioso liquido! Accade in contrada San Benedetto, tra Agrigento, Favara ed Aragona.Sembra incredibile, ma purtroppo è vero!”…

Rispondi