Batterio New Delhi, 31 morti in Toscana. Consigliere lancia l’allarme: «I cittadini devono sapere»

Superbatterio New Delhi, 31 morti sospette in Toscana

3
Batterio New Delhi, 31 morti in Toscana. Consigliere lancia l'allarme: «I cittadini devono sapere»

Il batterio New Delhi fa sempre più paura in Toscana perché sono salite a 31 le morti provocate dal virus. È quanto si apprende dall’Agenzia regionale di sanità Ars. Tra novembre 2018 e il 31 agosto 2019 in Toscana il batterio, che nei pazienti con sepsi ha una mortalità del 40%, è stato isolato nel sangue di 75 pazienti ricoverati con patologie gravi. Tra questi ci sono stati 31 decessi ma, è stato spiegato da fonti della Regione, questo non vuole dire, al momento, che ci sia un nesso causale automatico con la presenza del ceppo batterico: l’infezione potrebbe essere una concausa o non aver provocato la morte. Sono invece 708, al 31 agosto, i portatori del ceppo batterico ricoverati negli ospedali toscani, sui quali sono state applicate misure igieniche di contenimento. Da stamani, sul sito dell’Ars è pubblicato il monitoraggio sulla diffusione del batterio Ndm (New Delhi Metallo beta-lactamase) in Toscana.

Fonte: ANSA , IL MESSAGGEROn Toscana 31 morti per una strana infezione batterica e nessuno ci dice cosa fare

Rispondi