Catania: tragedia all’Università, il piccolo muore per asfissia, ingegnere dimentica il figlio in auto

E’ accaduto a Catania. Il piccolo è rimasto in macchina per 5 ore. A dare l’allarme la madre che era andata al nido a prendere il figlio senza trovarlo

 

Tragedia all’università di Catania. Muore ad appena 2 anni, dimenticato in auto dal padre, professore universitario.

La tragedia è avvenuta nel parcheggio della facoltà di ingegneria, intorno alle 14, quando il padre si è accorto, all’improvviso, di aver dimenticato il figlio in macchina.

Doveva essere una giornata come tante altre, solo che accade un imprevisto e il padre dimentica di portare il figlio all’asilo.

Il bimbo si addormenta in macchina, legato al seggiolino.

Il padre arriva nel parcheggio della propria Facoltà, fa caldo, caldissimo. A Catania vengono registrati 34 gradi.

La mattina procede tranquilla, fino a quando la madre si reca nell’asilo e cerca il bimbo, che nessuno aveva accompagnato.

A quel punto scatta la telefonata al padre, che inizia a correre verso la macchina. Poi l’ultima corsa disperata, verso il Policlinico. Ormai è troppo tardi, per il piccolo non c’è stato alcunché da fare. E’ intervenuta la polizia che ha prestato il primo soccorso alla coppia.

Il padre del bimbo è indagato dalla Procura di Catania, come atto dovuto, per omicidio colposo.

Una situazione che purtroppo si è ripetuta spesso in Italia. Non è la prima volta che succede.

Read more at https://www.blogsicilia.it/catania/tragedia-alluniversita-di-catania-ingegnere-dimentica-il-figlio-in-auto-il-piccolo-muore-per-asfissia/498907/#WZSY76hdjpZtkyev.99

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: