Barchino si ribalta a Lampedusa, morti e dispersi

Naufragio a Lampedusa. Un barchino carico di circa 50 migranti è naufragato durante la notte. La Guardia Costiera e di Finanza hanno recuperato due cadaveri. Si tratta di due donne. I militari hanno salvato 22 persone. Gli altri al momento sarebbero dispersi. Secondo una prima ricostruzione di quanto accaduto, quando le motovedette sono giunte in prossimità del barchino, e hanno iniziato il trasbordo, i migranti si sono sposati tutti da un lato provocando il ribaltamento dell’imbarcazione. Il mare mosso ha reso il tutto più difficile. Tra i dispersi vi sarebbero anche otto bambini. I sopravvissuti sarebbero in maggioranza tunisini e subsahariani. Il flusso di migranti tramite barchini non si arresta. Non sono imbarcazioni che partono dalla costa africana e che autonomamente raggiungono Lampedusa o la Sicilia. Non sono in grado di sostenere la traversata. E’ molto più plausibile che “navi madri” trasportino i migranti fino a sotto costa, e poi li trasbordino sui barchini tramite cui raggiungono la riva.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: