LILLI GRUBER  e’ il suo peccato orginale

CHI L’AVREBBE DETTO CHE LA ‘ROSSA’ PASIONARIA AVEVA UNA SPLENDIDA VILLA IN SARDEGNA?: MURATURA IN PIETRA, PISCINA, SCIVOLO IN ACQUA, PORTICCIOLO E SCALA IN FERRO BATTUTO CHE DALLA SPIAGGIA ARRIVA ALLA PORTA – “ABUSO EDILIZIO? SI PER LE OPERE CHE NON HA DICHIARATO

Una splendida villa sul mare. Con muratura in pietra, piscina, scivolo in acqua, rimessa per imbarcazioni con terrazza attrezzata e una scala con corrimano e candelieri in ferro battuto che sale fino all’elegante dimora. Uno di quei posti in cui l’estate può assumere i contorni da fiaba. Con i tramonti, e le serate trascorse in totale relax, a farsi cullare dallo sciabordìo della risacca. Peccato, però, che la spiaggia in questione sia pubblica, ovvero le bianche sabbie della Cannesisa, in località Torre delle Stelle, un pezzo di costa tra Cagliari e Villasimius, nella parte sud est della Sardegna.

La villa in questione appartiene a Lilli Gruber. La popolare giornalista,  eletta qualche anno fa, eurodeputata per l’Ulivo e ora conduttrice di Otto e mezzo su La7, è stata denunciata per occupazione abusiva di area demaniale, ma  la Procura del capoluogo sardo, che nel frattempo ha messo sotto sequestro la villa, sta indagando anche sul reato di abuso edilizio.

E dire che i controlli stavano cercando tutt’altro. La Guardia di Finanza, infatti, stava eseguendo verifiche sulle lussuose abitazioni della zona per controllare la situazione tributaria dei proprietari. Insomma, uno dei tanti controlli a tappeto che le fiamme gialle effettuano un po’ in tutta Italia per dare la caccia agli evasori. E che tante proteste e polemiche hanno suscitato in tutto lo stivale, da Cortina a Capri.La Gruber è stata rinviata a giudizio e ancora la sentenza non è arrivata. I fatti risalgono al 2014. La Gruber sa come “giocare” con la Giustizia.Probabilmente tra un rinvio e l’altro la famosa giornalista di sinistra punterà alla prescrizione del reato

Fonte: Nuova Sardegna

Rispondi