Tentativo di evasione dal carcere di Palermo

Le carceri sono in fermento a seguito del decreto Conte dell’8 marzo che vieta i colloqui fisici con i familiari dei detenuti. Rivolte, anche violente con aggressioni e sequestri di poliziotti penitenziari, oltre che con incendi, si sono scatenate in tanti penitenziari della Penisola. In Sicilia è accaduto un tentativo di evasione dal carcere Ucciardone a Palermo. Alcuni detenuti, per protesta contro lo stop alle visite in carcere per l’emergenza coronavirus, hanno tentato di scavalcare la recinzione dell’istituto di pena per tentare di fuggire. Il tentativo è stato bloccato dalla polizia penitenziaria. Il carcere è circondato dai carabinieri e polizia in tenuta antisommossa. Anche le mura del carcere sono presidiate. Le strade attorno al vecchio carcere borbonico sono chiuse. Ieri sera la protesta è scattata anche al Pagliarelli, il secondo carcere di Palermo.