Salgono a due i casi di Covid19 a Palermo. Oltre alla giovane di 26 anni che si è presentata all’ospedale Cervello perché aveva compreso che le era successo qualcosa di strano visto che aveva perso il gusto e l’olfatto è risultata positiva anche una seconda giovane. Una sua collega commessa in un negozio di animali.

La giovane è stata individuata grazie al “contact tracing”, cioè al tracciamento dei contatti. Entrambe stanno bene.

La ventiseienne si trova in osservazione nel reparto di malattie infettive. È stata ricoverata per accertamenti ma non ha sintomi evidenti. In serata è arrivato il verdetto dal tampone fatto alla sua collega.

Dopo gli esami la donna è stata posta in isolamento domiciliare.

Negativo al Covid 19, invece, il turista statunitense che è fuggito ieri dall’albergo quando sono arrivati i sanitari dell’Asp. L’uomo si trovava in un hotel del centro di Palermo con la febbre che aveva superato 38 e come da protocollo sono arrivati i sanitari per eseguire il tampone.

A quel punto il turista è fuggito, ma è stato rintracciato dai carabinieri non distante dal teatro Politeama. Il paziente è stato portato all’ospedale Ingrassia per eseguire il tampone come da prassi; l’esito, come confermano dall’azienda sanitaria, è stato negativo al Covid.

 

blogsiiclia

Rispondi