Con Il Riformista e Nessuno tocchi Caino, continuiamo a raccontare storie di mala giustizia per far comprendere, attraverso il doloroso vissuto della gente, le storture delle misure di prevenzione e delle interdettive “antimafia”.

Oggi è la volta della famiglia Niceta.

Rispondi