Sarà il test del Dna a dare la certezza scientifica, ma i dubbi sono ormai pari a zero. Il cadavere irriconoscibile trovato riverso nei boschi di Caronia e quelllo della dj Viviana Parisi, scomparsa con il figlio Gioele di 4 anni il 3 agosto. La certezza è arrivata dalla fede nuziale al dito ritrovata dagli investigatori e dal medico legale. Ancora in corso le ricerche del figlio. L’abbigliamento sul corpo straziato aveva subito fatto intuire che quel cadavere era quello di una donna: pantaloncini jeans e scarpe Adidas Stan Smith con una striscia rosa fluorescente e una canottiera. Un indumento, comunque, sembrerebbe compatibile con quello di Viviana Parisi. Ma sarà l’esame del Dna ha dare la certezza sull’identità. Il corpo è stato rinvenuto in una boscaglia dai cani dei vigili del fuoco. Da giorni squadre di vigili del fuoco, protezione civile, polizia e carabinieri sono impegnati nelle ricerche con l’aiuto di cani molecolari e biologici e con il sorvolo di droni e elicotteri. Inoltre si sono moltiplicati gli appelli dei familiari per chiedere alla donna di tornare a casa. Gli investigatori della squadra mobile di Messina nei giorni scorsi sono arrivati a casa di Daniele Mondello, marito della Parisi, e hanno portato via un tablet e alcuni oggetti appartenenti alla donna e al bambino.

Rispondi