alla Prefettura di Agrigento è pervenuto poco fa una sorta di “bollettino” sull’emergenza immigrazione in atto a Lampedusa: “In relazione al continuo susseguirsi degli sbarchi sull’isola di Lampedusa che ha
raggiunto, nella giornata di oggi, circa un migliaio di presenze, la Prefettura di
Agrigento, d’intesa con il Dipartimento delle Libertà Civili e l’Immigrazione del
Ministero dell’Interno, è impegnata nelle attività di trasferimento dei migranti al fine di
alleggerire le presenze sull’isola. Nella giornata odierna sono stati trasferiti 164 migranti sottoposti al tampone
rino – faringeo con esito negativo che troveranno accoglienza in strutture del Piemonte e della Calabria”. Il distacco del portellone del traghetto ha complicato le cose.
“Domani mattina – continua la prefettura – è previsto, a Lampedusa, l’arrivo della nave “Aurelia”,
noleggiata dal Governo per la quarantena dei migranti su cui troveranno accoglienza
circa 250 migranti. Sempre nella mattinata di domani verrà attivato, a mezzo del
traghetto di linea, un trasferimento di ulteriori migranti negativi al tampone rino-
faringeo. Massima è anche l’attenzione per le condizioni dell’ordine e della sicurezza
pubblica sull’isola, essendo state impartite disposizioni finalizzate al rafforzamento dei
servizi di vigilanza all’Hotspot, interessato dal fenomeno degli allontanamenti di alcuni
migranti, restii ad osservare il regime della quarantena sanitaria”.Infine una notizia inedita di giornata: ” Nel pomeriggio odierno, grazie allo sforzo congiunto delle Forze dell’Ordine e del personale dell’Hotspot, 15 migranti che si erano allontanati dalla struttura sono stati rintracciati e ricondotti presso il suddetto centro di accoglienza”.

Rispondi