Un agente della polizia di Stato, che ha prestato servizi di vigilanza ai migranti nel centro d’accoglienza di Lampedusa, è risultato positivo al Coronavirus. Gli altri 9 tamponi effettuati hanno invece dato, e per fortuna, esito negativo. A rendere nota la notizia, facendo chiarezza, è stato il dipartimento di Pubblica sicurezza: “E’ stato rilevato un solo caso di positività, mentre gli altri nove tamponi eseguiti sugli altri poliziotti, colleghi dell’interessato, sono risultati negativi”. Non si tratta di un poliziotto agrigentino, né in forza alla Questura della città dei Templi. Si tratta invece di un agente aggregato del reparto Mobile, proveniente da un’altra realtà della penisola.  Tutto il personale, prosegue il dipartimento, “è stato impiegato all’esterno del centro ed ha utilizzato i dispositivi di protezione individuali previsti dai protocolli in uso da mesi per il personale della polizia di Stato. L’operatore positivo è asintomatico, attualmente è in isolamento presso una struttura alberghiera ed in costante monitoraggio da parte del personale sanitario della polizia di Stato”.  La nave quarantena “Aurelia”, ieri, ha imbarcato oltre a 250 migranti ospiti dell’hotspot di Lampedusa anche 23 extracomunitari che erano, appunto, risultati positivi al Covid-19.

Rispondi