Quattordici tunisini sono stati arrestati dai poliziotti della Squadra Mobile di Agrigento, dopo essere sbarcati nei giorni scorsi, a Lampedusa. Nove sono stati bloccati perché rientrati illegalmente sul territorio nazionale nonostante fossero destinatari di decreto di respingimento con divieto di reingresso nel territorio italiano e nell’area Schengen. Altri 5 invece sono stati arrestati perché destinatari di decreto di espulsione con divieto di reingresso. Su disposizione della Procura, i 14 tunisini sono stati posti ai domiciliari ad Agrigento in una struttura di accoglienza per migranti in quarantena, in attesa del giudizio direttissimo.

Rispondi