Sarebbe un incidente di caccia,ma gli inquirenti stanno accertando la dinamica del fatti. Un sessantanovenne di Palma di Montechiaro è arrivato al pronto soccorso dell’ospedale “San Giacomo d’Altopasso” di Licata con ferite – provocate da una “rosa” di pallini, esplosi verosimilmente da un fucile da caccia, – alle gambe e al braccio sinistro. I medici lo stanno ancora sottoponendo a tutti gli accertamenti e gli interventi sanitari del caso. Dell’episodio – che ha tutte le caratteristiche dell’incidente di caccia – è stato avvisato il commissariato di Licata. Ma anche quello di Palma di Montechiaro e la Squadra Mobile della Questura di Agrigento.

Gli agenti hanno già avviato le indagini e hanno sentito l’anziano pensionato ferito. L’uomo – stando a quanto si apprende – era nella sua vigna e stava raccogliendo uva quando, all’improvviso, è stato raggiunto dai pallini. Anche il 69enne, un incensurato, pare che abbia parlato proprio di un incidente di caccia. La stagione venatoria è aperta e anche il ferimento dell’anziano pare sia avvenuto in un orario compatibile con il via libera alle doppiette. I pallini da cui è stato raggiunto – stando anche a quanto trapela dall’ambiente ospedaliero – sembrano essere proprio pallini da caccia.

Rispondi