In manette il responsabile dei due furti con scasso, al ristorante “Matra”, e al bar-pub “Caffè San Pietro”, all’interno dello spazio Temenos, distanti poche decine di metri l’una dall’altra, precisamente nella strada della “movida”, lungo la centralissima via Pirandello, ad Agrigento. In manette è finito un 25enne del Gambia, già noto alle forze dell’ordine, in quanto più volte arrestato per spaccio di sostanze stupefacenti. Gli agenti della sezione Volanti della Questura di Agrigento, guidati dal commissario capo Francesco Sammartino, lo hanno individuato, immobilizzato e arrestato nei pressi della via Boccerie, a pochi passi dalla via Atenea.
Nelle fasi d’arresto ha reagito, e nella colluttazione due poliziotti sono rimasti lievemente feriti, ed hanno dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso dell’ospedale “San Giovanni di Dio”.
Il venticinquenne è stato arrestato in flagranza di reato, e deve rispondere di resistenza a Pubblico ufficiale e lesioni, ma è stato anche denunciato, per furto e ricettazione. Il gambiano nel corso di uno dei raid, si è ferito, procurandosi diversi tagli sul corpo.Per penetrare all’interno del ristorante “Matra” ha praticato un buco sulla vetrata d’ingresso, prelevando e 500 euro dalla cassa, e un I-Pad, mentre nel bar-pub, si è intrufolato dopo aver forzato la porta d’ingresso. Una volta dentro ha afferrato e portato via l’intero registratore di cassa, contenente alcune centinaia di euro.

Rispondi