L’assessorato regionale delle Autonomie locali e della Funzione Pubblica ha nominato un funzionario ispettore per svolgere “un accertamento ispettivo al comune di Cattolica Eraclea con il compito di relazionare con urgenza sull’esito della verifica svolta e, qualora ne risultino verificate le condizioni, rapportando i fatti agli organi e/o autorità normativamente interessate”. Il funzionario ispettore incaricato è il dottor Giuseppe Petralia in servizio al Dipartimento regionale delle Autonomie locali. L’incarico dovrà essere portato a compimento entro il termine di 90 giorni.
Il decreto è stato emanato dall’assessorato regionale delle Autonomie locali e della Funzione Pubblica, ai sensi della normativa vigente e -si legge – “vista la nota del 22 giugno 2020 con la quale il consigliere comunale Giuseppe Giuffrida ha segnalato presunte persistenti violazioni di legge da parte del sindaco e richiesto la rimozione del medesimo; vista la nota del 31 agosto 2020 con la quale, il Servizio 3, pur ritenendo concluso il procedimento amministrativo in questione, riscontrava la violazione del precetto di cui all’art. 17 della L.R. n. 7/1992, modificato dall’art. 127 comma 22 della L.R. n. 17/2004; vista la nota del 15 settembre 2020 con la quale il medesimo consigliere comunale ribadiva le presunte persistenti violazioni e contestava la relazione prodotta dal segretario comunale del comune di Cattolica Eraclea”.

Rispondi