Secondo gli inquirenti avrebbe consentito giocate online oltre gli orari previsti. Su provvedimento del questore di Agrigento Rosa Maria Iraci i poliziotti della sezione Amministrativa del commissariato di Canicattì hanno chiuso una sala scommesse online. Gli agenti coordinati dal vice questore Cesare Castelli, insieme a quelli del reparto Prevenzione crimine di Palermo e alla polizia Stradale di Agrigento, hanno setacciato il centro e le periferie della città. Ben 13 sono stati i posti di controllo effettuati e 3 i posti di blocco. In totale 208 le persone identificate e controllate (tra i quali diversi pregiudicati), 131 veicoli controllati, 23 invece le contravvenzioni, per violazioni al codice della strada, elevate e 4 i documenti ritirati, 3 i veicoli sequestrati.
Inoltre, sono stati controllati 14 soggetti sottoposti alle misure alternative alla detenzione e misure di sicurezza e di prevenzione e sono stati effettuati 2 controlli in pubblici esercizi. I poliziotti hanno prestato particolare attenzione al fenomeno dell’illegale cessione di sostanze stupefacenti e alla vendita di bevande alcooliche a minorenni o a persone in evidente stato di ebbrezza alcoolica.

Rispondi