Colpo di scena nel processo d’appello sul cosiddetto “Sistema Montante”. Il collegio di difesa dei 5 imputati condannati in primo grado chiede ai giudici della Corte d’appello di Caltanissetta di sentire un lungo elenco di testimoni eccellenti, tra magistrati, appartenenti alle forze dell’ordine, dirigenti di Confindustria e perfino l’ex ministro degli Interni Angelino Alfano. I 5 imputati condannati in primo grado sono stati: l’imprenditore Antonello Montante (14 anni), l’ex comandante provinciale della Guardia di finanza ed ex capocentro della Dia Gianfranco Ardizzone (3 anni), il sostituto commissario di polizia Marco De Angelis (4 anni), il responsabile della sicurezza di Confindustria Marco Di Simone (6 anni), il questore Andrea Grassi (1 anno e 4 mesi). Il processo viene celebrato con il rito abbreviato nell’aula bunker di Caltanissetta. I difensori di Marco De Angelis, Monica Genovese, e di Diego De Simone, Marcello Montalbano, hanno chiesto ieri di sentire come teste l’ex ministro sui trasferimenti, in polizia, dei loro assistiti. Trasferimenti che, secondo l’accusa, sarebbero stati sollecitati da Montante. Il sostituto procuratore generale Giuseppe Lombardo si è opposto a quasi tutte le istanze. La Corte d’appello deciderà fra due settimane.

Rispondi