A Palermo una studentessa spagnola è stata violentata il 2 giugno del 2019 dopo una festa per la conclusione dell’Erasmus. Adesso il Tribunale ha disposto l’arresto per due giovani ritenuti responsabili delle violenze. Uno è in manette: A.E., sono le iniziali del nome, 28 anni. L’altro, F.M, di 23 anni, è irreperibile. La festa si è svolta nel locale “I Candelai”, e gli abusi sarebbero stati commessi in un appartamento di via Sammartino. La giovane, dopo aver parlato con un’amica, il giorno dopo è andata in ospedale e ha raccontato tutto ai medici. Da qui la denuncia alle forze dell’ordine e poi le indagini coordinate dalla Procura di Palermo.

Rispondi