La Cassazione ha dichiarato non ammissibile il ricorso presentato da Alfonso Caruana, imputato di narcotraffico. L’uomo, originario di Siculiana, sarebbe stato a capo di un clan impegnato nel traffico di droga. Caruana, 74 anni, soprannominato il boss dei due mondi, è attualmente detenuto. La Cassazione, in particolare, ha dichiarato inammissibile il ricorso che i legali hanno presentato contro la sentenza pronunciata nel 2019 dalla Corte d’Appello di Torino. Caruana dovrà scontare altri 18 anni di reclusione.

Rispondi