Ad Agrigento città, e anche in provincia, protestano ancora gli utenti dell’ex Girgenti Acque perché l’Ati, l’Assemblea territoriale idrica agrigentina, che comprende tutti i sindaci, con la delibera 3 del 2020 ha aumentato le tariffe, di più di quanto praticato finora da Girgenti Acque. Bene, come già nei giorni scorsi, ancora complimenti ai sindaci. I commissari di Girgenti Acque da parte loro sapete bene come si sono regolati rispetto alle nuove tariffe: hanno inviato a tutti gli utenti le bollette maggiorate a conguaglio, e ciò a decorrere retroattivamente dal primo gennaio 2018. E’ una situazione vergognosa tanto che mercoledì prossimo la presidente della Commissione Ambiente all’Assemblea Regionale, Giusi Savarino, ha convocato in audizione le parti in causa per avere spiegazioni.

Rispondi