Due assoluzioni per l’avvocato agrigentino Giuseppe Arnone, difeso dall’avvocato Daniela Principato. Il Tribunale di Palermo lo ha assolto dall’imputazione di calunnia a danno degli ingegneri agrigentini Vincenzo Rizzo e Giovanbattista Platamone. Ed il Tribunale di Agrigento lo ha assolto dal reato di molestie nei confronti del titolare di un bar in quanto lo stesso titolare aveva querelato Arnone ritenendosi molestato dalla esposizione di uno striscione dal balcone dello studio di Arnone sito in via Mazzini 148 di fronte il Tribunale.

Rispondi