Botti di capodanno feriti hanno perso la mano

Purtroppo, è gravissimo il bilancio della notte di Capodanno in provincia di Agrigento. A causa dell’esplosione dei “botti” di fine anno, un sessantenne e un ventenne, entrambi di Licata, hanno perso una mano.

Il primo adesso si trova ricoverato nel reparto di Chirurgia dell’ospedale “San Giacomo d’Altopasso” di Licata, l’altro ferito, nel corso della notte, è stato trasferito al presidio ospedaliero “San Giovanni di Dio” di Agrigento. Nessuno dei due è in pericolo di vita.

Indagini sono in corso da parte delle forze dell’ordine.