La Cassazione ha confermato la condanna all’ergastolo per Giosuè Ruotolo, 32 anni, imputato di aver ucciso a Pordenone, per motivi di rabbia e gelosia, la coppia di fidanzati Teresa Costanza, di Favara, e Trifone Ragone, assassinati la sera del 17 marzo del 2015 nel parcheggio del locale palazzetto dello sport. La suprema corte ha dichiarato inammissibile il ricorso della difesa. Trifone Ragone, militare, originario di Adelfia in provincia di Bari, 28 anni, e Teresa Costanza, 30 anni, assicuratrice trasferita da tempo a Milano, laureata alla Bocconi, furono uccisi da Giosuè Ruotolo, ex militare di Somma Vesuviana, in provincia di Napoli, che sparò sette colpi di pistola da molto vicino colpendo prima Trifone Ragone mentre saliva in automobile lato passeggero e poi la sua compagna.

Rispondi