E’ approdata a Porto Empedocle la nave “Asso trenta” dell’Eni, con a bordo circa 250 migranti soccorsi nel canale di Sicilia. Il salvataggio dei migranti, da parte dell’equipaggio della nave privata che lavora sulle piattaforme, è avvenuto in autonomia e poi è stata autorizzata alla rotta verso Porto Empedocle, dove sono stati applicati i consueti protocolli anti-covid. Nel frattempo, sono ancora in corso le ricerche dei 5 dispersi mancanti all’appello dopo il naufragio di venerdì scorso a 15 miglia a largo di Lampedusa durante il trasbordo sulle motovedette della Guardia di Finanza e della Guardia Costiera, che hanno tratto in salvo 47 persone. Ancora nel frattempo, nonostante il mare agitato, un altro barcone carico di 90 migranti è approdato autonomamente a Lampedusa, a Cala Pulcino. Il Centro d’accoglienza di Lampedusa contiene centinaia di persone oltre la capienza, e la Prefettura è impegnata nell’organizzare i trasferimenti.

Rispondi